Si tratta di dati provvisori, seppur decisivi, mentre quelli definitivi saranno noti tra qualche mese. Tuttavia, si può già dire che le varietà di fragola Marimbella e Cozumel eccellono nelle prove sul campo che i ricercatori dell'Istituto Andaluso di Ricerca e Formazione Agraria, Peschereccia, Alimentare e della Produzione Ecologica (IFAPA) hanno realizzato durante questa iniziativa presso l'azienda agricola El Cebollar de Moguer, a Huelva.

Gli incaricati a rivelare questi risultati provvisori sono stati il direttore dell'Ifapa a Huelva, Juan Jesús Medina, e il ricercatore José Antonio Gómez Mora.

Quest'anno sono state 12 le varietà che hanno fatto parte di questo test sul campo. Sono state seminate in suolo disinfettato, senza disinfezione, fuori suolo e in modo biologico. I risultati della produzione biologica sono registrati presso un'azienda agricola di Almonte, precisamente a Flor de Doñana, azienda riconosciuta per la sua produzione biologica di frutti rossi. Questi ultimi, però, saranno resi noti solo all’arrivo dei risultati definitivi tra qualche mese.

Sui primi tre sistemi di coltivazione (terreno disinfettato, non disinfettato e fuori suolo), è stato evidenziato come le varietà Cozumel, del programma di miglioramento di MasiáCiscar, e Marimbelladi Nova Siri Genetics (NSG), siano state le più performanti. Sono state collocate ai primi posti in tutti e tre i casi con una produzione ad oggi, 19 aprile, superiore a 50.000 kg/ha, una cifra rilevante, soprattutto tenendo conto che nel caso del suolo non disinfettato, quest'ultimo era rimasto intonso da diverse stagioni.

Per Medina, è da sottolineare che "Cozumel e Marimbella hanno dimostrato di essere resistenti ai funghi e ad altri agenti del sottosuolo per quanto riguarda la coltivazione senza disinfezione; il che significa che risponderebbero benead eventuali difficoltà".

La varietà Cozumel è caratterizzata da un’alta produzione per la maggior parte di prima classe, e ben poca di seconda.

Per quanto riguarda il test di coltivazione fuori suolo (idroponica), bisogna tener conto del fatto che le varietà che danno ottimi risultati nel terreno, solitamente non eccellono al di fuori di esso e viceversa. Ad esempio, quelle che sono molto precoci performano meglio nella coltivazione in suolo, ma non fuori.

Sebbene esistano varietà performanti con qualsiasi sistema di coltivazione, come nel caso di Cozumel e Marimbella, altre sono ottimali per una sola modalità. Per quanto riguarda i suoli disinfettati, ad esempio, spicca Marisma di FresasNuevosMateriales, mentre fuori suolo il primo posto è occupato da PLARED 13-120 di Planasa.

Il test fuori suolo (idroponica) è stato effettuato con tre telai da piantagione: 6 piante/metro, 9 piante/metro e 12 piante/metro. Ebbene, i risultati hanno mostrato una similitudine nella produzione tra il quadro di 9 piante/metro e 12 piante/metro. Ci sono stati addirittura dei casi eccezionali, come quello di Rociera di FNM, la cui produzione è maggiore con 9 piante/metro piuttosto che con 12 piante/metro.

Infine, un problema in vivaio è stato, in buona parte, il motivo per cui la varietà Florida Fortuna quest'anno non si è distinta in questo test, fermandosi agli ultimi posti in classifica.

Fortuna di Ekland Marketing Co. (EmcoCAL) si contraddistingue da un decennio per essere la varietà maggiormente seminata nei campi di fragole di Huelva, occupando il 35% del territorio onubense. È una varietà precoce e molto proficua, qualità che le hanno garantito per anni la fiducia dei produttori di Huelva.

Fonte: Agro Diario Huelva